MG RX-78GP01 Gundam GP01 “Zephyranthes”

MG
RX-78GP01 GUNDAM GP01 “ZEPHYRANTHES”


 
Produttore: Bandai
Linea: Master Grade
Scala: 1/100
Numero: 10
Mecha: RX-78GP01 Gundam GP01 “Zephyranthes”
Data di uscita: Luglio 1997
Prezzo: 2500 ¥
JAN code: 4902425-57919-1
 
Nome sulla scatola: GUNDAM GP01
U.N.T. SPACY PROTOTYPE MULTIPURPOSE MOBILE SUIT
Illustratore scatola: sconosciuto
Dimensioni scatola: 310 x 200 x 80mm
Designer del kit: Hajime Katoki
 
Materiale: polistirene (PS), poliestere, acrilobutil-stirene (ABS)
Tecnologia: Iro-pra (plastica colorata ad iniezione)
con agganci a pressione (“snap-fit”)
e inner frame parziale
Numero di runner: 10
Numero di pezzi: 314
Dimensioni modello: altezza 185mm
 
Kit di conversione: • RX-78GP04G Gundam GP04 “Gerbera” [Core-Works; 1997-99; 97 $]
• HY2M-MG Vol. 08 [Bandai; 2002-11; 1500 ¥]
• HY2M-MG Vol. 08 special coating [Bandai; 2003-08; premio]
• RX-78GP04G Gundam GP04 “Gerbera” [B-Club; 2004-09; 24800 ¥]
• XBR-L-83d test type beam rifle [AKO Hobby; 2007-07; 8;2 $]

 

Note:

Come mobile suit, il GP01 non introduce rilevanti innovazioni tecnologiche; come Master Grade, questo kit rappresenta il primo ad essere interamente progettato attorno ad uno scheletro completamente articolabile: l’inner frame, destinato a diventare standard sulle prossime uscite della linea. Nel dettaglio, si tratta di montare una struttura impreziosita da finti particolari come alette di raffreddamento, cavi, ecc., che, una volta finita, è in grado di autoportarsi e permettere ampie possibilità di posizionamento, grazie anche alle giunture rinforzate con l’uso del più robusto acrilobutil-stirene (ABS). Sopra questo scheletro è possibile agganciare le placche di rivestimento che danno al mecha il suo aspetto finale. Una simile scelta tecnologica, oltre a migliorare la scarsa mobilità dei primi modelli, permette anche economie in fase di produzione: mobile suit simili possono infatti condividere l’inner frame e i relativi runner, pur differenziandosi nell’aspetto finale.
Il backpack e la copertura del cockpit rappresentano gli unici elementi apribili e rivelano il sottostante Core Fighter II, la cui trasformazione e relativi sistemi di aggancio sono stati notevolmente migliorati rispetto a quelli visti nell’RX-78-2. Tra le armi fornite a corredo, oltre alla beam saber e al beam rifle, merita attenzione lo scudo che può essere allungato o accorciato, per ridurre l’ingombro durante il trasporto, e ospita al suo interno due caricatori di riserva (E-pac) per il beam rifle.

 

 

Di questo gunpla esistono anche le seguenti versioni limitate:
MG RX-78GP01 Gundam GP01 special plated
MG RX-78GP01 Gundam GP01 full color plated

 

PHOTOGALLERY:  

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.