MG MS-18E Kämpfer

MG
MS-18E KÄMPFER


 
Produttore: Bandai
Linea: Master Grade
Scala: 1/100
Numero: 35
Mecha: MS-18E Kämpfer
Data di uscita: Gennaio 2001
Prezzo: 4000 ¥
JAN code: 4543112-00366-9
 
Nome sulla scatola: MS-18E KÄMPFER
PRINICIPALITY OF ZEON ASSAULT USE MOBILE SUIT
Illustratore scatola: sconosciuto
Dimensioni scatola: 390 x 310 x 91mm
Designer del kit: Hajime Katoki
 
Materiale: polistirene (PS), poliestere, acrilobutil-stirene (ABS)
Tecnologia: Iro-pra (plastica colorata ad iniezione)
con agganci a pressione (“snap-fit”)
e inner frame parziale
Numero di runner: 18
Numero di pezzi: 361
Dimensioni modello: altezza 185mm
 
Kit di conversione: • HDM Zeon D-2 MG MS-18E [B-Club; 2001-05; 1300 ¥]
• HDM Zeon D-3 MG MS-06F / MS-18E [B-Club; 2001-08; 1300 ¥]
• Gundam Decal #54 vol.09 – Gundam 0080 #2 [Bandai; 2008-08; 400 ¥]

 

Note:

Questa prima uscita del 2001 è la controparte del Gundam “Alex”, l’unico altro mobile suit tratto dall’OVA War in the Pocket ad essere riprodotto come Master Grade.
Vuoi per il cambio di mecha designer, vuoi per la volontà di renderlo “riutilizzabile” per altri kit, nell’RX-78NT-1 le differenze tra il disegno di Yutaka Izubuchi e il modellino erano piuttosto evidenti. Anche nel Kämpfer l’intervento di Hajime Katoki si fa sentire, seppure meno: le proporzioni sono state modificate per ottenere un mobile suit più slanciato, ma è rispettata l’abbondanza di superfici curve. Dopo sei anni, quindi, l’evoluzione tecnologia e le esperienze acquisite permettono un definitivo addio al “tutto squadrato” dei primi Master Grade.
Molto alto è il livello dei dettagli che caratterizzano questo modello, dalla finitura dello scheletro attorno cui agganciare la corazza, ai tubi, che collegano backpack e petto, la cui superficie è zigrinata per aumentarne il realismo. Ognuno dei 19 motori principali, quasi tutti orientabili, è costruito montando almeno due pezzi concentrici, di cui il più interno è giallo. Per contro, le prese d’aria a lato della testa, pur essendo parti da assemblare separatamente, sono stampate in plastica blu; occorre quindi dipingerle.
Il nome “guerriero” (in tedesco “kämpfer”) appare senz’altro appropriato, in virtù del numero e della varietà di armi. Alle due beam saber, non estraibili dalla coscia, si aggiungono due bazooka agganciabili al backpack, due fucili (shotgun) forniti con o senza calciolo e due sturm faust ancorabili al lato delle gambe. Infine l’arma più caratteristica: la mine chain, realizzata infilando come perline 13 elementi discoidali lungo un cavo chiuso da una maniglia e da un fermo. La soluzione adottata permette la massima flessibilità dell’arma che può essere avvolta fino a 2-3 volte attorno ad un qualsiasi Master Grade.

 

 

Di questo gunpla esistono anche le seguenti versioni limitate:
MG MS-18E Kämpfer clear part campaign

 

PHOTOGALLERY:  

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.