YMT-05 Hildolfr

Principato di ZeonYMT-05 HILDOLFR

[ヒルドルブ (HIRUDORUBU)]
YMT-05 Hildolfr (assetto Tank)
Come nazione cresciuta sulle colonie spaziali, Zeon possiede solo un limitato know-how riguardo alle armi convenzionali ad uso terrestre come l’artiglieria e i mezzi corazzati (AFV, Armored Fighting Vehicle) nonché le relative strategie, infatti il suo principale modello di tank, il Magella Attack, è in gran parte basato sull’imitazione dei corrispettivi federali, pur con l’inclusione di elementi originali. Ciononostante, nell’U.C. 0072, l’esercito del Principato inizia lo sviluppo di un super-carro armato provvisto di un reattore a fusione nucleare ed in grado di attaccare bersagli tattici quali fortezze o corazzate terrestri di classe Big Tray.
YMT-05 Hildolfr (assetto Mobile)
A differenza delle turbine a combustibile fossile installate sui Magella Attack, un dispositivo a fusione assicura (in teoria) un raggio d’azione pressoché illimitato ed il movimento dei motori elettrici, da esso alimentati, non necessita complicati meccanismi di trasmissione, né risorse o tecnologie di cui Zeon non dispone. Ma poiché il progetto denominato Hildolfr comincia quando i reattori compatti di tipo Minovsky-Ionesco sono ancora in fase di messa a punto, si pensa ad un veicolo con dimensioni paragonabili a quelle di una piccola nave. In accordo con queste proporzioni, l’arma principale è un cannone da 30 cm, derivato da quello installato sulle corazzate spaziali: la sua gittata e potenza sono tali da colpire qualsiasi obiettivo in un raggio di circa 20 km.
Nell’U.C. 0074 viene completato l’YMS-05 Zaku I, primo rappresentante dei mobile suit ad uso bellico, la cui versatilità fa diminuire grandemente l’apprezzamento nei confronti di un mezzo specializzato come l’Hildolfr. Il piano originario del super-carro subisce sostanziali modifiche, che portano ad includere un sistema di cambiamento d’assetto basato sulla tecnologia dei MS: ciò aumenta ulteriormente la gittata del cannone e permette l’utilizzo di armi imbracciabili per il combattimento ravvicinato. Ma anche con queste migliorie, l’YMT-05 risulta un mezzo troppo ingombrante e poco flessibile, e non incontra il favore delle autorità militari di Zeon, che hanno già deciso di puntare tutto sui mobile suit. I risultati delle prove di valutazione tecnica a cui è sottoposto nell’U.C. 0077 su Side 3 e sulla Luna sanciscono la fine del progetto Hildolfr, il cui sviluppo termina dopo la costruzione di un solo prototipo.
Due anni più tardi, quando il conflitto, successivamente noto come Guerra di un Anno, entra in una fase di stallo i vertici dell’esercito decidono di impiegare il mobile tank in condizioni di combattimento reale sulla Terra. Nominalmente, si tratta di nuovi test di valutazione, ma in realtà si vuole cercare un modo per cambiare la situazione, rompendo localmente il fronte. Il compito viene affidato alla 603ª Unità di Valutazione Tecnica, presso cui viene distaccato il collaudatore dell’Hildolfr, il capitano di corvetta Demeziere Sonnen, un ex istruttore carristi che non è riuscito a diventare pilota di MS ed ora è inquadrato come addestratore della divisone mobile.
Il 9 maggio U.C. 0079, Sonnen e l’YMT-05 sono imbarcati su un Komusai che, ai comandi di Oliver May e Monique Cadillac, parte dalla Jotunheim e si dirige verso il 67°punto di rifornimento, ubicato nel deserto dell’Arizona (Stati Uniti sud-occidentali). Ma la navetta raggiunge la sua destinazione proprio mentre l’installazione è sotto l’assalto degli MS-06J catturati dell’unità federale dei Semovente. Nella battaglia che ne segue, il potente mobile tank si rivela un’arma che ha ancora molto da dire, ma le sue formidabili doti di combattimento vengono dimostrate solo a costo della vita del pilota.
Il nome Hildolfr significa letteralmente “Lupo da Battaglia”: nell’antica mitologia nordica questo è uno degli appellativi di Odino, signore di Asgard, dio della saggezza e della guerra; quando giungerà il Ragnarok (la fine del mondo) egli guiderà gli dei e gli uomini nella battaglia finale contro i giganti.

APPROFONDIMENTO

Traslitterazioni / Nomi alternativi: NA
Reinterpretazioni: NA
Varianti minori: NA
Elenco gunpla:
EX YMT-05 Hildolfr 



DATI TECNICI:


Numero di serie:
YMT-05
Tipo: mobile tank
Produttore: sconosciuto
Data di completamento: U.C. 0077
Entrata in servizio: 9 maggio U.C. 0079, pomeriggio
Assegnazione: Principato di Zeon, 603ª Unità di Valutazione Tecnica
Unità prodotte: 1

Lunghezza totale: 35.30 m
Larghezza totale: 14.70 m
Altezza standard: 8.60 m (assetto Tank)
Altezza totale: 13.30 m (assetto Mobile)
Massa a vuoto: sconosciuta
Massa a pieno carico: 220.00 t

Potenza d’uscita del generatore: 3300 kW
Gittata massima: 32 km (condizioni visuali in presenza di particelle Minovsky)
Gittata effettiva: meno di 20 km
Propulsione:
• Cingoli anteriori x 2 (14 ruote)
• Cingoli centrali x 2 (8 ruote)
• Cingoli posteriori x 2 (10 ruote)
Spinta massima: sconosciuta
Accelerazione: sconosciuta
Velocità massima: 110 km/h
Raggio dei sensori: sconosciuto
Sistema di puntamento: puntamento visuale diretto

Caratteristiche:
• Non antropomorfo / Semi-antropomorfo ad assetto variabile
• Monoposto con cabina di pilotaggio nella torretta / testa
• Thermal jacket x 1 (cannone)
• Traveling lock x 1 (cannone)
• Weapon mount x 2 (parte posteriore)
Sistemi elettronici: Mono-eye x 1
Struttura: sconosciuta
Corazza: sconosciuta

Armamento fisso:
• Cannone principale da 300mm x 1
• Dispositivi fumogeni x 16
• Shovel arm x 2 (bracci a pala laterali)
• Dozer blade x 1 (pala posteriore)
• Schultzen (placche difensive laterali) x 4 [solo assetto Mobile]
Armamento imbracciabile:
• ZMP-47D/105mm Zaku machine gun x 1 (100 colpi) [solo assetto Mobile]
• Caricatore da 105mm x 1 (100 colpi; sulla faccia interna delle Schultzen)
  [solo assetto Mobile]
Armamento imbracciabile opzionale:
• M-120A1 120mm Zaku machine gun x 1 (100 colpi) [solo assetto Mobile]
Tipo di proiettili:
• Anti-aerei a frammentazione (Type 3)
• Esplosivi (HE) [High Explosive]
• Esplosivi anti-carro (HEAT) [High Explosive Anti-Tank]
• Esplosivi anti-carro incendiari (HEAT/I) [High Explosive Anti-Tank/Incendiary]
• Esplosivi con testata a frammentazione (HESH) [High Explosive Squash Head]
• Perforanti (AP) [Armor Piercing]
• Perforanti a bossolo distaccabile (APDS) [Armor Piercing Discarding Sabot]
• Perforanti a bossolo distaccabile con derive stabilizzatrici (APFSDS)
[Armor Piercing Fin Stabilized Discarding Sabot]

Imbarcato su:
Komusai
Jotunheim
Pilota: C.C. Demeziere Sonnen

Compare in: Mobile Suit Gundam MS IGLOO:
The Hidden One Year War (Episodio 2)

Mecha designer: Hajime Katoki
Fonti:
• Gundam Weapons Mobile Suit Gundam MS IGLOO Special Edition
• MS IGLOO Complete Creation Data Collection
• MS IGLOO Web
• Mobile Suit Gundam Illustrated 2006


PHOTOGALLERY:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi