Editoria Italiana

Italian Flag

Editoria Italiana


Gundam
L’avventura editoriale di Gundam in Italia ha avuto inizio nel 1991.

La Granata Press portò in Italia Mobile Suit Gundam Illusrtation World, un libro di illustrazioni con il testo introduttivo in italiano e in inglese.
Si tratta delle prima publicazione ufficiale di Gundam in Italiae la Granata Press ne era il distributore per l’Europa (ecco spiegato il testo bilingue).

Nel 1993 sempre la Granata Press pubblica l’anime comic di Gundam 0083: Stardust Memories. Non si tratta di un manga, bensì di un anime comic dove i disegni sono sostituiti da fotogrammi veri e propri tratti dal cartone animato a cui vengono aggiunti i “balloon” con i dialoghi dei personaggi.
Pubblicato in 13 volumetti (tanti quanti sono gli OAV che compongono la serie) ha rappresentato un vero e proprio caso, ancora unico nel suo genere in Italia.

Nello stesso anno la Star Comics pubblica, sulla rivista Kappa Magazine (nr. 16-20), il manga Gundam 0080: War in the pocket. Pur se non all’altezza della sua controparte animata, che rappresenta invece un gioiello, i cinque numeri disegnati da Shigeto Ikehara sono comunque di fondamentale importanza perché segnano comunque il battesimo del fuoco dei manga di Gundam nella penisola italica.
Nel 1994 la Star Comics torna alla carica e sempre su Kappa Magazine, fa uscire in 5 episodi (nr. 21-25) l’adattamento a fumetti del film Gundam F91; purtroppo come per Gundam 0080 si tratta di un altro prodotto da dimenticare…

Con la chiusura della Granata Press scompare anche Gundam e bisognerà aspettare fino al 2000, anno in cui Planet Manga stringe un accordo con la giapponese MediaWorks per pubblicare in Italia una serie di fumetti legati al mondo di Gundam.

Settembre 2000: inizia l’invasione!

 
Gundam torna in Italia e lo fa in grande stile. Sulla testata Manga Legend, Planet manga pubblica Gundam 0079, adattamento a fumetti della prima serie animata realizzato a partire dal 1994. Il manga segue la traccia fornita dalla trilogia di film che riassumono e rivisitano la serie tv Mobile Suit Gundam, lasciando di tanto in tanto campo libero all’autore, Kazuhisa Kondo.
Nel gennaio 2002, Gundam 0079 viene “temporaneamente” interrotto in attesa che Kondo realizzi i nuovi volumi in Giappone. Nel frattempo su Manga Legend vengono pubblicate una serie di storie più o meno brevi, generalmente della durata di due volumi italiani (ossia un tankobon giapponese). La prima è Record of Mobile Suit Wars, sempre di Kazuhisa Kondo, che narra le vicende della prima serie dal punto di vista di un soldato di Zeon anziché da quello della Federazione. Tra le le altre va ricordata anche la pubblicazione di Z Gundam (in sei volumetti, ovvero 50 episodi ridotti in circa 400 pagine)…

Siamo così arrivati al 2004, anno in cui la Star Comics entra prepotentemente in scena con la pubblicazione della testata Gundam Universe, che ospita Gundam: Origini di Yoshikazu Yasuhiko (il character designer della serie classica), lungo manga che racconta la Guerra di Un Anno in maniera “riveduta e corretta”, secondo il gusto e le idee di Yas.
In realtà su Gundam Universe è un contenitore dove si alterneranno Origini, Char’s Deleted Affairs ed École du Ciel, ma come al solito, vi rimandiamo alla relativa sezione.

Tutto si ferma nel maggio del 2012 con l’uscia dell’ultimo numero di Origini, o almeno così sembra.
Se da un lato la Star Comics pubblicherà a distanza di diversi mesi uno dall’altro i due volumi della Gundam Origini Official Guidebook, la vera sorpresa arriva da Planet Manga che a distanza di più di 8 anni pubblica finalmente gli ultimi 2 numeri di Gundam 0079 di Kondo!

A Lucca Comics & Games 2013, la Star Comics ha annuniciato Gundam Thunderbolt, che uscirà in Italia a partire da Luglio 2014.

Buona lettura!


    

 

 

I commenti sono chiusi

Orgogliosamente motorizzato da Parabola & WordPress.