MSM-07Di Ze’Gok

Principato di Zeon
MOBILE DIVER SYSTEM

MSM-07Di ZE’GOK

[ゼーゴック (ZĒGOKKU)]


Numero di serie: MSM-07Di
Tipo: prototipo di sistema atmosferico d’intercettazione
Produttore: sconosciuto (?MIP)
Data di completamento: novembre-dicembre U.C. 0079
Entrata in servizio: 1-3 dicembre U.C. 0079
Assegnazione: Principato di Zeon,
     • 604ª Unità di Valutazione Tecnica
     • 603ª Unità di Valutazione Tecnica
Unità prodotte: 9

Lunghezza totale: 27.30 m
Larghezza totale: 15.60 m
Altezza totale: 13.20 m
Massa a vuoto: sconosciuta
Massa a pieno carico: 212.00 t

Potenza d’uscita del generatore:
   • 2452 kW (Ze’Gok)
   • 4680 kW x 2 (dive maneuver unit)
Sistema di propulsione:
   • Jet termonucleari (dive maneuver unit)
   • Razzi chimici x 2 (pylon booster)
Spinta massima:
   • 285000 kg (jet termonucleari)
   • 193000 kg x 2 (razzi chimici)
Motori ad apogeo: numero sconosciuto
Accelerazione: 3.17 G
Velocità massima: sconosciuta
Raggio d’azione orizzontale: 1400 km (all’interno dell’atmosfera)
Raggio dei sensori: sconosciuto

Caratteristiche:
   • Semi-antropomorfo
   • Biposto con cabina di pilotaggio nel torso
   • Stabilizzatori x 4 (dive maneuver unit)
   • Sistema d’aggancio per L.W.C. x 1 (pylon)
   • Stabilizzatore di coda x 1
Sistemi elettronici:
   • Mono-eye x 1
   • Sensor arm x 1 (braccio destro)

Struttura: sconosciuta
Corazza: sconosciuta

Armamento fisso:
   • Artiglio triplo x 1 (braccio sinistro)
   • Cannone a mega-particelle x 1 (braccio sinistro)
Armamento fisso opzionale: L.W.C. (Logistics Weapon Contrainer) x 1


L.W.C. Type A – Armamento di tipo 1: Multi-missile Bus
   Lunghezza totale: 73.30 m
   Larghezza totale: 17.10 m
   Altezza totale: 20.30 m
   Carico massimo: 540.00 – 670.00 t
   Peso del cargo: 445.00 t
   Armamento fisso: AAAM (Advanced Air-to-Air Missile) x 4


L.W.C. Type A – Armamento di tipo 2: Rocket Pod (R-1)
   Lunghezza totale: 73.30 m
   Larghezza totale: 17.10 m
   Altezza totale: 20.30 m
   Carico massimo: 540.00 – 670.00 t
   Peso del cargo: 632.00 t
   Armamento fisso: Lanciarazzi a 28 tubi x 4


L.W.C. Type B (Prototype Scattering Beam Cannon “Kuhblume”)
   Lunghezza totale:
   • 73.90 m (L.W.C.)
   • 69.70 m (Kuhblume)
   Altezza totale: 18.20 m
   Larghezza totale:
   • 22.00 m (L.W.C.)
   • 63.50 m (Kuhblume)
   Carico massimo: 1189.00 t
   Peso del cargo: 917.00 t
   Armamento fisso: Beam cannon quadruplo x 5


 

Imbarcato su:
   • Muspelheim
   • Jotunheim
Equipaggio: 2 (pilota ed ufficiale tecnico di collegamento)
Pilota: G.M. Werner Holbein

Compare in: Mobile Suit Gundam MS IGLOO:
                        Apocalypse 0079 (Episodio 1)

Mecha designer: Kimitoshi Yamane
Fonti:
   • Gundam Weapons Mobile Suit Gundam MS IGLOO Special Edition
   • MS IGLOO Complete Creation Data Collection
   • MS IGLOO Web
   • Mobile Suit Gundam MS IGLOO – Apocalypse 0079 (libretto del DVD)

 
MSM-07Di Ze'Gok

Il Mobile Diver System è un’arma sperimentale progettata per lanciarsi da un’orbita geostazionaria e colpire bersagli sia sulla terra che sull’acqua. Si compone di un L.W.C. (Logistics Weapon Container) equipaggiabile con differenti tipi di armi, al quale si aggancia un’unità di controllo (l’MSM-07Di vero e proprio). Quest’ultima è stata ricavata unendo un busto modificato di MSM-07 Z’Gok ad una dive maneuver unit posteriore (DMU) e ad un sistema d’attacco inferiore (pylon), su cui sono montati due booster.
La scelta di un MS anfibio come nucleo dell’unità di controllo permette un’ottimizzazione delle risorse per l’esercito di Zeon, che in tal modo recupera mezzi diventati di scarsa utilità dopo la disfatta subita nella battaglia di Odessa (7-9 novembre U.C. 0079) ed il conseguente spostamento del fronte principale dei combattimenti nello spazio. Inoltre, i motori termonucleari ibridi subaerei/subacquei dello Z’Gok, combinati con quelli della dive maneuver unit assicurano un’adeguata mobilità anche con l’L.W.C. a pieno carico. Il sistema di connessione tra i due elementi principali, pur essendo in grado di resistere alle forti sollecitazioni del rientro atmosferico, è relativamente semplice, e ciò costituisce un indubbio vantaggio: una volta finita l’incursione, l’MSM-07Di si distacca dal container ormai vuoto e lo abbandona sul campo di battaglia.
Per quanto riguarda l’L.W.C., il modello standard è il cosiddetto Type A, la cui superficie inferiore è sagomata come una grande flying armor, in modo da resistere all’intenso calore prodotto dalle onde d’urto durante il rientro nell’atmosfera terrestre. Nel punto di connessione tra il “muso” ed i fianchi è inoltre presente una serie di condotti che emettono gas di raffreddamento ed impediscono un eccessivo surriscaldamento della struttura, mentre la parte posteriore è provvista di derive coprenti che proteggono le armi da eventuali danni. All’interno si possono montare due tipi di armamenti: il Multi-missile Bus (un gruppo di 4 missili aria-aria a medio raggio, ciascuno dei quali è lungo 60 m), o un Rocket Pod capace di sparare ben 112 razzi R-1 a corto raggio. L’utilizzo di entrambi richiede però un tempismo non comune da parte dell’operatore, che deve impostare la traiettoria di attacco prima di giungere ai 10000 m di quota.
Completamente diverso è l’L.W.C. Type B, conformato come un enorme siluro con quattro aerofreni posteriori, sotto il quale si cela il “Kuhblume” (nome tedesco del fiore detto Soffione o Dente di Leone, Taraxacum officinale), un sistema di scattering beam cannon simili a quelli installati sull’MA-08 Big Zam, capace di colpire più bersagli contemporaneamente e corredato da cinque motori di decelerazione (i “petali” del fiore). Nonostante la sua potenza, questo equipaggiamento è però ancor più difficile da gestire dei precedenti, perché può esplodere se il tempo di emissione dei raggi supera i 5 secondi.
All’inizio di dicembre U.C. 0079 cinque dei nove Ze’Gok prodotti (2 prototipi di prova più 7 unità aggiuntive) sono assegnati alla 604ª Unità di Valutazione Tecnica ed imbarcati sulla nave di supporto Muspelheim per l’Operazione Mobile Dive, volta all’intercettazione della flotta federale in partenza dalla base sudamericana di Jaburo. Tuttavia, la nave viene distrutta da un incrociatore di classe Salamis subito dopo aver lanciato l’MSM-07Di del guardiamarina Werner Holbein. Il pilota collaudatore riesce a sopravvivere, ed il 3 dicembre viene distaccato alla 603ª Unità di Valutazione Tecnica, alla quale è affidato l’incarico di proseguire i test della nuova arma. Le prime due pericolose incursioni sono effettuate con l’L.W.C. Type A, equipaggiato rispettivamente con Armamento di tipo 1 e 2, ma falliscono. Nella terza missione (7 dicembre U.C. 0079) viene usato il “Kuhblume”, grazie al quale Holbein abbatte quattro Salamis ed una Magellan appena decollate dalle loro piattaforme di lancio. L’euforia per il successo è però di breve durata: dopo aver sganciato il canone dall’unità di controllo, lo Ze’Gok cerca di raggiungere l’aerotrasporto Gaw che doveva recuperarlo, ma entrambi i mezzi precipitano nell’Oceano Atlantico, colpiti dai Jet Core Booster II di pattuglia nell’area.

Traslitterazioni / Nomi alternativi:

Reinterpretazioni:

Varianti minori:

Elenco gunpla:

PHOTOGALLERY:  

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.